skip to Main Content
Il Napoli Batte I Campioni In Carica E Infiamma Il San Paolo

Il Napoli batte i campioni in carica e infiamma il San Paolo

La squadra di Ancelotti passa sul (fino ad oggi) imbattibile Liverpool grazie ai goal di Mertens e Llorente (2-0) in una notte indimenticabile

Ancelotti lo aveva annunciato: “Vogliamo essere protagonisti in Champions”. Detto e fatto. Il Napoli parte col botto battendo per 2-0 i campioni in carica del Liverpool. Una vera e propria dimostrazione di forza dei partenopei, che vogliono a tutti i costi il passaggio alla seconda fase della competizione per riscattare la delusione dello scorso anno. Ci hanno pensato Mertens prima, e poi Fernando Llorente quando il match volgeva già al termine, a regalare il bis della vittoria ottenuta lo scorso anno proprio contro i Reds. Una vittoria contro ogni pronostico che, tuttavia, ha premiato l’abnegazione e la grande prestazione del Napoli. 

“Era un match molto complicato, ma la mia squadra mi è piaciuta molto, abbiamo saputo sfruttare le nostre occasioni e competere a un livello molto alto”. Queste le parole di Ancelotti nel post-partita, che riflettono la felicità di un allenatore esperto di questa competizione e per niente nuovo a battere i campioni in carica. Un’impresa riuscitagli già ben tre volte prima di stasera: con il Parma, nella stagione 1997-98 (1-0 al Borussia Dortmund); alla guida del Milan, nella stagione 2002-03 (1-0 al Real Madrid) e sulla panchina del Real Madrid, nella stagione 2013-14 (1-0/4-0 al Bayern). Curiosità: nel 2003 e nel 2014 queste vittorie sono state il preludio alla conquista del trofeo. Ciononostante, Ancelotti vuole tenere tutti con i piedi per terra: “Siamo orgogliosi del lavoro svolto, ma vittorie come questa devono aiutarci a continuare a crescere. Abbiamo una grande squadra e vogliamo fare ancora meglio”. 

Back To Top